La scomparsa di Filippo Saccà

È scomparso ieri dopo una malattia durata pochi mesi Filippo Saccà, già vice presidente della Grifone e da sempre nell’ambiente cestistico catanese. I funerali si terranno oggi alle 9:30 presso la parrocchia Santa Maria di Gesù a Catania.

Nato nel 1960, Saccà conosce la palla a spicchi in un oratorio a Nesima, poi insieme a Santino La Fauci compare davanti a Enzo Molino, che lo tessera per il Gad Etna e lo affida alle cure dell’allenatore Pippo Strazzeri, ma non fa molta strada. Si ripresenta nel 1991, quindici anni dopo, per sposare il progetto giovanile della nuova Grifone.

Il presidente Molino gli dà carta bianca e lui, che lavora all’assessorato allo sport del Comune di Catania, mette a disposizione tutta la sua competenza per risolvere i problemi legati agli impianti in breve tempo.

Diventa anche vice presidente della Grifone, mentre i tre figli, Alessandro, Roberto e Andrea crescono e si affermano nel basket (i primi due arrivano a giocare anche in Serie B2, prima di trasferirsi al Nord). Lui è presente a ogni trasferta e anche dopo la fine del suo impegno da dirigente non manca mai se i suoi figli giocano a Catania.

Tutti gli ex dirigenti della Grifone (Molino, Vergani, Carbone e Vittorio in primis) lo ricordano con affetto: «È stato l’unico dirigente del Comune che aveva a cuore la pallacanestro», commenta Vittorio.

da La Sicilia, p. 19

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...