Vincenzo Provenzani, giovanissimo play ed è già capitano della Nazionale Under 16

Si chiama Vincenzo Provenzani, non ha ancora 16 anni, è di Licata, ed è stato il capitano della Nazionale Under-16 all’European Youth Olympic Festival. A fine luglio a Tblisi, la capitale della Georgia, gli azzurri hanno disputato il torneo e hanno chiuso sesti su otto squadre. Il playmaker di 184 cm reduce da una stagione a Roma è stato protagonista.

«L’esperienza è stata bellissima – spiega lui –, mi ha aiutato a capire che giocatore posso essere. Ho messo meno punti del solito, ma ho smistato più assist e mi sono sbattuto in difesa, tra pressing e aiuto in post alto. Il risultato è stato bruttino, ma noi abbiamo giocato con molti 15enni, mentre gli altri 16enni andranno agli Europei. La partita più bella è stata contro i padroni di casa».

Vincenzo, cresciuto al Piccole Stelle Licata e passato da Casalpusterlengo, è al secondo anno fuori casa. «Sono rimasto colpito dall’ambiente di Roma – prosegue –, che trasmette una mentalità che manca in Sicilia. Ho fatto le finali nazionali con l’U-17 e la C2 con la Fortitudo, società satellite della Stella Azzurra, oltre ad alcuni tornei anche all’estero, come quello di Belgrado contro Real Madrid e Barcellona, ma ciò che più conta è che lì si lavora su ragazzi di tutt’Europa e ci si investe, con allenamenti individuali e di gruppo mirati, organizzati come in Serie A. Ci seguono anche per il rendimento scolastico con un tutor dedicato».

«In questo la Sicilia è lontana – approfondisce Provenzani –. A Licata abbiamo solo la Studentesca, in Serie C, mentre sul lavoro giovanile ancora non si investe abbastanza per far crescere i piccoli. E quelli bravi devono giocare altrove».

Il play dovrà decidere in fretta la sua destinazione: «Mi diverto a giocare a basket, non lo prendo come un lavoro; è bellissimo fare nuove amicizie e capire la mentalità degli altri, anche in Nazionale. Do il massimo in allenamento e ora dovrò decidere se rimanere alla Stella Azzurra o tentare una nuova esperienza tra Trapani, Siena o Avellino».

da La Sicilia, p. 34

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...