Angelo Fonte: «Un onore avere portato a casa quattro medaglie»

Angelo Fonte torna a casa con quattro medaglie, due d’oro e due d’argento. Il nuotatore catanese della Santa Luca Roma sorride, perché questi assoluti estivi di nuoto per disabili sono andati bene per lui: a Busto Arsizio ha ottenuto degli ottimi tempi pur non migliorando i suoi record personali. Dopo gli assoluti invernali a Napoli e il campionato a squadre, è il terzo evento nazionale di nuoto cui l’etneo partecipa quest’anno.

«A maggio, nel campionato a squadre, sono migliorato sui 50 e 100 stile e 100 dorso – spiega Fonte –. A Busto però non sono riuscito ad abbassare il mio record sul dorso, che era il mio obiettivo, anche se ho migliorato i tempi di febbraio. Ho conquistato però la partecipazione alla staffetta 4×100 stile e sono molto soddisfatto dell’oro nei 100 dorso, malgrado nella finale open gli avversari fossero troppo forti, e dei secondi posti nel 50 e 100 stile; non ho invece partecipato alla staffetta mista. Spero l’anno prossimo di limare i tempi con più allenamenti».

Il 26 giugno Angelo Fonte ha ottenuto l’argento nei 50 stile libero categoria S08, percorrendo la vasca in 35”39: lo ha sopravanzato solo il compagno di squadra Lorenzo Alibrandi. Il 27 giugno è arrivato l’argento sui 100 stile libero categoria S08, con 1’16”93, ancora una volta dietro Alibrandi. Infine lo stesso giorno è arrivato l’oro nei 100 dorso S08, con 1’21”44, davanti a Giuseppe Romele (nella classifica open però ha chiuso ottavo). L’ultimo successo è stato di gruppo, il 28 giugno: l’oro nella staffetta 4×100 stile libero: il Santa Lucia ha chiuso con 4’50”84, sopravanzando nettamente la Diversamente-Abili Briantea.

Per arrivare pronto agli assoluti il nuotatore ha svolto una lunga e difficile preparazione: ha messo da parte anche il basket in carrozzina (sua seconda disciplina), perché si allena a Catania ma gareggia per una formazione della capitale e dunque deve spostarsi spesso. «In città mi ospitano la struttura e la squadra della Master Altair – afferma –, che ringrazio, ma la mia società è la Santa Lucia di Roma. Sin da marzo, appena finito il campionato di Serie B di basket in carrozzina, mi sono dedicato quasi solo al nuoto, prima per i societari poi per questi assoluti. L’allenatore vuole risultati e dunque sono quasi sempre in piscina».

Le soddisfazioni non mancano: «Il 22 giugno – ricorda Fonte – siamo stati al Campidoglio con le squadre di nuoto e di basket in carrozzina e il sindaco Ignazio Marino ci ha premiato per il nostro impegno nello sport. Andare comunque agli assoluti è già un gran traguardo: partecipano pochi nuotatori, quelli che hanno possibilità di andare a medaglie (circa 180, rispetto ai 300 che vanno ai campionati a squadre), dunque è un onore aver riportato a casa un bel risultato».

da La Sicilia, p. 35

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...