Che pigri: più di un siciliano su due non pratica alcuna attività fisica

PALERMO – Dimenticato il nomadismo secoli fa, gli abitanti dell’Isola crocevia del Mediterraneo si sono stabiliti tra campagna e città e hanno perso totalmente memoria della preistoria, diventando tra i più sedentari d’Italia. I siciliani sono dietro solo ai campani: il 55,2 per cento non pratica alcuno sport o attività fisica, contro il 39 per cento della media italiana. Una grande fetta di popolazione andrà dunque incontro più facilmente a malattie cardiovascolari, al diabete o rischierà l’obesità, rimanendo inchiodato alla scrivania o al divano.

I dati forniti dal Censis pochi giorni fa, durante la presentazione all’Istituto Sdn di Napoli del tema “Equità e sostenibilità della sanità italiana e campana”, nell’ambito del ciclo di incontri ”L’informazione al servizio della Salute”, sono poco confortanti per l’Isola. Il dato del Centro studi investimenti sociali è comunque meno disastroso di quello desunto dal rapporto di Istat e Cnel sul Benessere equo e sostenibile (Bes 2014), che segnalava come sedentari il 60,8 per cento dei siciliani.

Non c’è comunque da esultare. La prevenzione, che dovrebbe essere un caposaldo della nuova visione della sanità, ancora stenta a decollare e da Strombolicchio a Lampedusa c’è la necessità di tornare nelle palestre, nelle piscine e all’aria aperta per allenare i muscoli e bruciare i grassi in eccesso.

Sempre il Censis, lo scorso ottobre, ha tracciato un approfondito quadro della situazione nazionale attraverso la ricerca “Sport, medicina e società italiana”; dal lavoro presentato al congresso della Federazione medico sportiva italiana si può ricavare solo un’idea molto approssimativa delle condizioni degli abitanti dell’Isola, ma è interessante comunque capire le dinamiche di chi non sa cosa sia la soddisfazione di una sudata dopo un’intensa attività fisica.

In Italia, il 21 per cento dei sedentari non ha alcuna voglia di muoversi, mentre il 47 per cento apre comunque alla possibilità d’iniziare a fare attività fisica e il 30 per cento lo farebbe con i consigli di un esperto. Diventa così importante la figura degli allenatori personali per stimolare la volontà di muoversi, complici anche gli sconti e le offerte che offrono i vari impianti sportivi.

La prevenzione delle istituzioni sanitarie, intanto, non basta più: ci vuole anche una spinta da chi lo sport lo pratica, non davanti uno schermo ma sui campi. È per questo che poco prima di Natale la Lega Nazionale Pallacanestro, che coinvolge 225 società sportive di tutt’Italia (di cui 14 siciliane) ha avviato un progetto insieme ad Healthy Foundation, associazione che promuove gli stili di vita sani. “Vai a canestro per la tua salute: #unassistalpaese”, parte questo mese e punta a coinvolgere gli spettatori alle partite di basket.

Durante gli intervalli a metà gara, infatti, s’inviteranno gli spettatori a scattare una foto sul “ritratto della salute”, selfie originali e divertenti che potranno essere inviati agli organizzatori per essere votati settimanalmente da una giuria. “Vogliamo che il nostro sia un campionato di benessere – ha spiegato il dg della Lega, Claudio Coldebella –, una serie di partite per migliorare davvero la condizione fisica di tutti”.

I tifosi del basket potranno così praticare l’attività fisica direttamente sugli spalti e questo sarà l’assist, il passaggio decisivo, che la Lega vuole fornire al Paese. A sostenere l’iniziativa è intervenuta anche il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin: “Per praticare esercizio fisico non si deve essere per forza dei grandi atleti come i giocatori della Lega Nazionale Pallacanestro – ha spiegato –. È sufficiente muoversi tutti i giorni, camminando di più”.

Alcune società (tra Agrigento, Barcellona, Trapani, Palermo, Patti, Capo d’Orlando, Acireale, Siracusa, Ragusa, Messina, San Filippo del Mela, Milazzo e Cefalù) daranno così la possibilità di fare un po’ di movimento ai propri tifosi: è anche questa la funzione sociale dello sport.

dal Quotidiano di Sicilia, p. 23

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...