Kertész Géza ancora una volta dimenticato

Dall’ultima riunione della commissione toponomastica del Comune di Catania emerge che, ancora una volta, Kertész Géza è stato dimenticato. Nessuno spazio della città sarà dedicato all’allenatore della squadra di calcio del Catania ucciso dai nazisti per aver salvato degli ebrei e dei dissidenti ungheresi durante la Seconda Guerra Mondiale.

Domani è la Giornata della memoria, ma nessuno ricorda l’allenatore di calcio ungherese Kertész Géza. Lui, che guidò la formazione di calcio del Catania tra il 1933 e il 1936 e nel 1941-1942, fu fucilato da eroe nel 1945 in Ungheria, dopo aver organizzato un gruppo di resistenza antinazista e aver salvato degli ebrei e dei dissidenti ungheresi dalla Gestapo. La pratica per l’intitolazione di una parte del parco Falcone alla sua memoria giace però in commissione toponomastica, ignorata da anni.

Quasi quattro anni fa, infatti, il comitato pro-Géza Kertész ha iniziato una campagna per riportare alla memoria collettiva l’esperienza di Kertész, recuperata solo con la pubblicazione del volume Tutto il Catania minuto per minuto dopo 65 anni di colpevole oblio.

Da allora, la politica si è dimostrata sensibile ma solo per singoli eventi, come la commemorazione a piazza Verga del 29 settembre 2013. Le promesse però non hanno avuto riscontro e alla riunione della commissione toponomastica del Comune di Catania di venerdì 23 gennaio 2015 si è preferito privilegiare altri personaggi, che hanno evidentemente una presa mediatica maggiore rispetto a uno sportivo degli anni trenta che ha portato lustro alla città.

La segreteria provinciale dell’Assostampa, il sindacato unitario dei giornalisti italiani, d’intesa con il gruppo di specializzazione dell’Unione stampa sportiva italiana, e con il Comitato pro-Géza Kertész, si farà promotore di un incontro con l’Amministrazione  comunale e con la Commissione toponomastica del Catania per dedicare una via o una piazza in un luogo simbolico di Catania all’allenatore-eroe.

«Precederemo questo incontro e la richiesta di dedicargli una via, che appoggiamo con entusiasmo e impegno fin da ora, con una conferenza aperta a tutti per ricordare la figura di Géza», ha dichiarato Daniele Lo Porto, segretario provinciale dell’Assostampa Catania.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...