Come corrono Rainbow e Lazur: e domenica c’è il derby

Rainbow-Stella 73-34

Bluenergysicilia Rainbow Catania: Magrì 7, Ferlito 4, Gandolfo 1, Bellomia 1, Bruno 2, Parisi 6, Anechoum 5, Villarruel 20, La Manna 12, Ferretti 8, Seino 9, Alia. All.: Di Piazza.

Stella Basket Palermo: Lo Bianco, Bucchieri, Ferro, Lo Giudice 4, Mattiolo, Cafiso, Monastra 2, Bodes 4, Bursi 5, Matera 15, Bartolotta 1, Bianco. All.: De Caro.

Arbitri: De Giorgio e Cavallaro.

Parziali: 27-8, 17-7; 18-15, 11-4.

 

Brilla la stella della Rainbow, è sbiadita quella della Stella. Per 40’ le bianco-rossazzurre dispongono delle avversarie biancoverdi a piacimento, conquistando sin dal primo quarto un vantaggio che non può essere colmato. Gabriella Di Piazza schiera da subito in campo Seino e La Manna sotto canestro, con Ferretti, Ferlito e Villarruel sul perimetro; coach Giuseppe De Caro risponde con Bursi, Lo Bianco, Cafiso, Matera e Lo Giudice.

Il gap fisico è evidente nel pitturato, così si parte subito con un 6-0. Un’appannata Bursi segna la tripla che rompe il ghiaccio, ma poi è un monologo etneo. Le palermitane si caricano di falli, le etnee giocano con la testa. Poco a poco entrano le seconde linee: la migliore tra le under etnee è Sara Magrì, da play e da guardia, ma anche Lucrezia Gandolfo si destreggia bene palla in mano. Il vantaggio arriva al +39 nell’ultimo periodo, c’è spazio per tutti e la sola Matera tiene il timone tra le ospiti.

«Ferretti sta recuperando la condizione migliore – spiega coach Gabriella Di Piazza – così come Anechoum. L’aspetto positivo è che Seino gioca con la voglia e il piacere di fare la chioccia per le piccole, Villarruel è costante ed è sempre una sicurezza. Non è facile tenere l’attenzione tutto il tempo in partite così, ci sono stati alcuni frangenti siamo state leziose e poco incisive, cosa che non mi è piaciuta. È importante essere sempre con il coltello tra i denti, mantenendo il rispetto degli avversari».

«I nostri problemi sono sempre quelli – interviene il dirigente ospite Fabrizio Bartolotta –, gli sponsor si sono tirati indietro. Siamo ripartiti grazie all’entusiasmo e alla passione delle ragazze che hanno provveduto a un autosostentamento, hanno entusiasmo e passione. Così valorizziamo e fanno più esperienza le giovani ’97 e ’98».

E ora, per la Bluenergysicilia, si aspetta il derby con la Lazùr.

 

da La Sicilia, p. 50

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...