Al Cus il derby con la Pgs Sales, l’Adrano crolla a Spadafora

Cus Catania-PGS Sales 57-50

Cus Catania 2003: Dinicola 6, Strano 8, Martello, Selmi 13, Leonardi 5, Bonaccorsi 13, Sgroi 2, Cuccia ne, Elia, Fichera, Santonocito 10. All.: Malagò.

PGS Sales Catania: Licciardello, Musumeci 12, Santuccio, Rivers 17, Conti 1, Di Benedetto ne, Ciancio 12, Ba 5, Campisi ne, Spampinato ne, Alongi ne, Pasquali 3. All.: Condorelli.

Arbitri: Perrone di Catania e Attard di Priolo Gargallo.

Parziali: 18-13, 8-12; 14-9, 17-16.

 

Una confusa stracittadina catanese tra Cus e PGS Sales premia i padroni di casa, che a cavallo del 30’ trovano la lucidità mancata per tutto il resto della partita. La gara è spigolosa e poco spettacolare, per i tanti errori al tiro e in costruzione delle azioni. Inizialmente, da vicino i cussini sbagliano tanto e il play Selmi deve lavorare con i compagni sul perimetro. Nella PGS Sales l’assenza di Cantone priva della mente pensante, in regia per i biancoverdi si alternano Musumeci, Conti e Ciancio con risultati alterni.

Si corre a vuoto e si segna poco, ma dopo il 7-4 iniziale, la fisicità di Rivers e dello stoppatore Ba ristabiliscono l’equilibrio. Andrea Strano riporta avanti i suoi (2 punti, fallo e canestro sul rimbalzo del libro sbagliato), si arriva al 15-10, poi inizia un lungo pingpong tra palle perse e recuperate.

Il gioco si fa poi più fluido e verso metà gara si sveglia Marco Ciancio: sei punti di fila fruttano il 26-25, mentre la tripla della saetta Andrea Musumeci dà il vantaggio sul 26-28. I ragazzi di Condorelli si caricano però di falli e una contestata decisione arbitrale (Leonardi contrasta Ciancio, cui è fischiata infrazione di otto secondi) non decide alcunché, ma fa da preludio al crollo.

Gianluca Selmi cambia passo e propizia un parziale di 8-0, che diventa 13-2 pochi minuti dopo, con due stoppate fondamentali di Enzo Santonocito; anche Gabriele Bonaccorsi dà un grande apporto sotto i tabelloni. I biancazzurri si portano fino al +15 e nel finale non si completa la rimonta della PGS Sales (con Rivers e Ciancio che ci provano fino all’ultimo): le triple di Dinicola e Selmi, infatti, chiudono definitivamente il match.

da La Sicilia, p. 52

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...