Aci Bonaccorsi rifatto, Catania più forte

Sarà un’annata dura per le squadre di Serie D: dai due gironi, le due vincenti dei play-off affronteranno uno spareggio con la quarta e la quinta della Serie C2, in vista dell’unica ammissione nella nuova C. Una bottiglia dal collo stretto dal quale alcune squadre vorrebbero passare.

Nel girone occidentale, il Grottacalda Piazza Armerina continua a puntare sul gruppo rodato dei trentenni, a cui s’è aggiunto qualche under, e coach Barravecchia avrà anche Fortunato La Rosa e David Cattuti, ex Studentesca Gela. La squadra gelese superstite, il Basket School di Totò Bernardo, vuole divertire e divertirsi: l’estroso Paride Giusti e il pivot Mario Pozzo sono fuori categoria, i due cugini omonimi Emanuele Caiola, Gaspare Caiola e Claudio Sanfilippo erano nel giro della Serie C; a loro si aggiungono Guarnaccia, Nicastro, Termine, Urrico, Bulone, Giammusso e Passaniti. La Virtus Canicattì riporterà in campo Rampello, Strazzera, Manto e Brancato, ex Gaudium e Mura: «Abbiamo quattro ’94 nel quintetto – afferma il giocatore-allenatore Beto Manzo – tra cui il liberiano George e l’ex Trapani Lombardo; al loro fianco abbiamo aggiunto degli elementi più esperti. Stiamo facendo un gran lavoro per ripartire con il settore giovanile e in futuro raggiungere campionati più importanti».

L’Invicta 93cento ritorna sul parquet della D: «Allena Peppe Zugno – spiega il dirigente Concetto La Malfa –, in campo andranno La Malfa, Amato e La Cagnina, ex del nostro settore giovanile, più un buon gruppo di Under-17. È una prima esperienza per noi dirigenti, capeggiati da Salvatore Alù». Inoltre saranno al via Cus Palermo, Balestrate, Orsa Barcellona e Torrenovese.

Nel girone orientale, è stato rivoluzionato l’Aci Bonaccorsi: confermato coach Formica, rimangono solo Mazzerbo e Prudente dalla C2, ma s’aggiungono gli esperti Michele Costanzo, Alessandro Vigo, Renato Catalano e Saretto Leotta; con loro gli under Cacciato, Rizzo, Casella, Corvo e Urzì. L’Alfa Catania allenata da Davide Di Masi s’è rinforzata con Fulvio Gambino e darà spazio ancora ai suoi Under-19, accanto al blocco dei senior storici.

La Mens Sana segue sulla linea verde: «Sono molto fiducioso – spiega coach Gabriele Giorgianni –, noto tanti miglioramenti nei giovani ma siamo anche consapevoli che ci saranno momenti difficili, parte di un processo di crescita». Full time, ci saranno la guardia Gulinello e i lunghi Gissara e Scerra a far da chioccia per i giovani (Zafarana, Amato, Roccella, Spampinato, Battiato, E. Pappalardo, Arcidiacono, Sciuto, Costanzo, G. Pappalardo, Bonfiglio e Arfaroui), in più si aggiungono Johnson e Boschetti.

La Salusport Priolo di Gino Coppa ha perso un pezzo importante come Ivan Messina, oltre a Di Mauro e Marco Attard, ma ha aggiunto Andrea Arena, Salvatore Tringali, Sergio Parrinello, Gabriele Giardatana e Alberto Fiducia (quest’ultimo ’99). «Puntiamo a un campionato tranquillo – afferma il coach –, consapevoli di non riuscire a fare i playoff». Zafferana ha cambiato registro: coach Stefano Privitera ha affiancato Signorelli (dal Cus Catania), Raciti, Torrisi, Privitera, Maugeri e Re (da Aci Bonaccorsi) ai suoi giovani, sarà una stagione meno sofferta del passato. La matricola Palagonia, con i coach Strano e Garretto, ha confermato la squadra e gli Under-17 e ha aggiunto Carmelo Mammana, lungo ex Ragusa. Le altre due squadre del gruppo sono le messinesi Basket School (la fuoriserie del girone) e Castanea.

da La Sicilia, p. 17

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...