Castiglione torna ad Adrano da coach, Giarre ci crede

Il canto del cigno della Serie C2 è arrivato. Sabato inizia la 28ª edizione (21ª da massima serie regionale): al termine il campionato sarà smembrato tra Serie C e Serie D. Tre formazioni faranno il salto diretto nella nuova quarta divisione, mentre 4ª e 5ª dovranno spareggiare con la prima di Serie D per non lasciare la categoria insieme alle formazioni dalla 6ª alla 12ª piazza.

La Studentesca Licata, prima delle non promosse in primavera, ha qualcosa in meno: «Coach Ettore Castorina – spiega Dario Provenzani, dirigente – ha deciso di tenere Abela, Falanga e De Caro; abbiamo preso Zambito, Antronaco, Cosimo e Crucitti (ex Vis Reggio Calabria): possiamo giocarcela, cercheremo di fare bella figura in casa». Il Gravina affidato a Mike Del Vecchio ha cambiato poco: ha perso Florio e Magrì, ma ripreso Frazzetto dalla Viola, Minardi da Giarre e Tolace; capitan Barbera sarà ancora il trascinatore.

Il Cus Catania continua con il progetto sui giovani, ma ha due innesti importanti: gli esterni Marcello Giarrusso, ex Canicattì, e Gianluca Selmi, ex Acireale. Accanto a loro, giocheranno capitan Porto, Santonocito, Elia e tutti gli under, oltre ad Abramo, Arena e Dinicola in doppio tesseramento da Acireale.

Ad Adrano c’è entusiasmo per il ritorno della bandiera Vincenzo Castiglione come coach: «Abbiamo impostato la squadra sui giovani – afferma –. Sugli esterni siamo coperti: Sortino ci deve far fare il salto di qualità, perché ha qualità tecniche non comuni. Con Verzì presente ma a mezzo servizio per l’università, sotto canestro ci saranno il ’95 Amoroso e il ‘91 La Mela. Ci alleniamo bene, tutti sono carichi: speriamo di fare un buon campionato e raccogliere qualche soddisfazione».

Il Giarre targato Pippo Borzì ha confermato il gruppo dello scorso anno, con punti fermi capitan Quattropani e Caminiti, e ha aggiunto la guardia Spina. Anche a Santa Croce si dà continuità: al gruppo di Giancarlo Di Stefano si sono aggiunti il play Occhipinti (ex Gela) e la guardia Paolo Di Stefano (ex Pegaso); confermati invece i trascinatori Giorgio Distefano e Giacomo Rizzo.

Cambia molto il PGS Sales di Mario Condorelli: arrivano la guardia Gianluca Pasquali, ex Mascalucia, il pivot senegalese Bass Ba, ex Cus Catania B, lo statunitense James Rivers e Marco Ciancio, esterno del ’95 ex Grottacalda Piazza Armerina. Confermati il lungo Enzo Licciardello e tutti gli U-19.

Parte con ambizioni di promozione la matricola Il Nuovo Avvenire Spadafora: coach Maganza conta ancora sulle stelle Contaldo e Stuppia. L’Amatori Messina allenato da Mario Maggio si affiderà a Centorrino, i fratelli Restuccia e Valitri per guidare i giovani del vivaio. La linea verde è stata adottata anche da Marsala, Trapani e Agatirno: i lilibetani si affidano ancora a Massimo Cardillo, con Gangarossa e Frisella in campo a guidare gli U-19; la Virtus di Giovanni La Commare sarà ancora il serbatoio per la formazione di A2; la “cantera” di Capo d’Orlando con il nuovo coach Jorge Silva proseguirà nella valorizzazione dei ’96, più il play Strati e il pivot Karavdic.

da La Sicilia, p. 19

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...