A un mese dall’inizio della Serie A, l’Orlandina ha completato il suo roster aggiungendo Bradford Burgess: 24 anni, 198 cm, è l’ala piccola che aspettava coach Griccioli. Gli esperti lo definiscono «eccellente atleta, forte e veloce», ma anche ottimo tiratore dal perimetro e difensore versatile. Ai tifosi toccherà giudicare lo statunitense, cresciuto ai Virgina C.U. Rams e passato dai belgi dei Leuven Bears.

Anche Barcellona (in A2) ha chiuso la campagna acquisti: rilasciato Mike Dixon, Perdichizzi ha scelto di affidarsi a Tre Kelley, play 29enne che ha già visto la NBA D-League, i campionati croato, israeliano, libanese, belga, cinese, venezuelano, portoricano e anche la Legadue con la Biancoblù Bologna. È confermato Andrea Vignali (ala ex Orlandina) dopo un periodo di prova. Intanto, Maresca è ancora capitano.

In Serie C nazionale, ormai quasi tutte le squadre sono al completo. Milazzo ha preso in prova Dario Scozzaro, ala del ’92 scuola Viola Reggio Calabria, e potrebbe aggiungere un’ala grande. Patti ha invece tesserato gli under Vincenzo Marabello (ala del ’96) e Francesco Postorino (guardia del ’97), ex Mia Messina.

Il Basket Giarre (in C2), che quest’anno riporta in panchina Pippo Borzì, si è radunato in settimana. Come già nei programmi della società, quasi tutti confermati: è andato via Marco Minardi, ma torna in maglia gialloblù Salvo Spina, guardia quasi 27enne, proveniente da Fiumefreddo.

In Serie C femminile, mentre Priolo ancora rincorre il budget e la Rainbow ha accolto il ritorno di Gisel Villarruel e aspetta il ritorno dell’allenatrice Gabriella Di Piazza, il colpo lo mette a segno la Lazùr Catania: dopo aver strappato Dario Parisi come assistant coach alle cugine della Rainbow, sta per tesserare Marija Eric. La playmaker serba, 31 anni, ha disputato la maggior parte della carriera in Italia, oltre a un Europeo nel 2009. Farà la differenza nel campionato regionale.

da La Sicilia, p. 42

Annunci