Orlandina in A: venerdì il verdetto. La Trogylos ripartirà dalla Serie B

I due casi dell’estate cestistica siciliana s’avviano alla soluzione. «L’Orlandina Basket comunica di avere ultimato gli adempimenti richiesti per l’ammissione alla Serie A», scrivono dalla società paladina; ora il presidente Enzo Sindoni attende entro venerdì il verdetto della ComTec, che deve verificare se le carte sono in regola per riportare Capo d’Orlando nella massima serie.
«Con molta probabilità, salvo colpi di coda, ripartiremo dalla B»: il dirigente della Trogylos, Fabrizio Milani, non vuole più illudersi e ha rilasciato questa dichiarazione dopo l’incontro di venerdì con il sindaco di Priolo, Antonello Rizza, che ha spento le residue speranze di salvare almeno la Serie A2.
In A2 Gold, prosegue lo stallo a Barcellona (s’è parlato anche di un riavvicinamento di Eduardo Capizzi, che fu presidente nel periodo d’oro fino a 15 anni fa), mentre Trapani ha iniziato a far la squadra, ingaggiando il play Guido Meini (ex Pistoia) e la guardia under Giangiacomo De Vincenzo (ex Lanciano), e Agrigento si sta attrezzando.
Domani, alle 10,30, Luigi Bordieri, nuovo coach dell’Aretusa, si presenterà alla città. Il mercato dei siracusani non si è ancora sbloccato: le uniche ufficialità sono le conferme di Bonaiuto, Messina e Alescio. In settimana dovrebbe firmare anche Agosta. Da Gela, suonano campane lugubri: «In questi giorni – ha scritto il dg Salvatore Bernardo su Fb – sicuramente avrà fine una delle più belle pagine dello sport di questa città. Naturalmente nell’indifferenza generale». Oggi, invece, si terrà un incontro per decidere la linea del gruppo che fa capo all’Acireale: potrebbero essere già decisi coach e prime conferme nel roster. In Serie C regionale, Adrano ha annunciato il coach (Castiglione), le altre si muoveranno in settimana.
Sarà più facile vedere il basket femminile: la Lega ha deciso che tutte le partite della massima serie saranno trasmesse in diretta streaming. Ragusa, oltre a riempire il PalaMinardi, punterà ora ad avvicinare il pubblico più lontano. Il rientro di Nino Molino dall’esperienza con la Nazionale U. 20 ha sbloccato il mercato: dopo l’arrivo di Nadalin, Gorini, Cinili, González e Ivezic e le riconferme di Galbiati e Walker, è stato rinnovato il contratto anche di Lia Valerio. Dopo 10 anni lascia invece Mazzone, ultima reduce indigena; Richter va a Lucca. Il mercato delle ex si movimenta con le firme di Gambuzza (Priolo) e Melissari (Catania) per la Virtus Cagliari e Pappalardo (Lazùr) per Latina.
Mentre il Verga Palermo in A3 conferma Aleo, Perseu, Verona e Ferrara e saluta Manfrè e Sicola, non ci sono buone notizie dalle serie inferiori. Appena 11 squadre iscritte ai campionati regionali, tra B (le etnee Rainbow e Lazùr, le peloritane San Matteo e Rescifina, mentre Priolo ha chiesto l’ammissione) e C (Castellammare, Riposto, Lions Me, Alcamo, Ad Maiora Rg e Cus Unime): si va verso un girone unico misto tra le due categorie. Con possibili conseguenze sulla qualità del torneo.

da La Sicilia, p. 38

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...