Orlandina, servono 600mila euro. La A2 di Priolo resta in stand by

Il salto a ostacoli dell’Orlandina si è concluso venerdì: sei anni e quattro promozioni dopo, la società di Enzo Sindoni si ripresenta piena di speranze al cospetto della massima serie. Si dovrà trovare un bel gruzzolo (600mila euro tra fidejussione e tassa d’ingresso) per formalizzare l’iscrizione, entro venerdì, un giorno dopo l’annuncio del calendario della prossima Serie A. In Serie A2 Gold, i paladini lasciano un Barcellona sempre più instabile (si è dimesso il presidente Immacolato Bonina, dopo una diatriba con la cordata d’imprenditori che doveva sostenerlo e che ora ha due settimane per dare risposte concrete), un Trapani al lavoro su staff e sponsor (mentre coach Lardo è a Creta per assistere all’Europeo U20) e un Agrigento a caccia di conferme (il ds Mayer è a Las Vegas per convincere la stella Vaughn a rimanere, mentre Mian è stato ingaggiato da Cremona).
La sfida tra Aquila Palermo e Catanzaro, ultima finale play off di Dnc, si ripeterà in B visto il ripescaggio dei calabresi. Proprio al di là dello Stretto, intanto, è stato ufficializzato il primo vero straniero del girone più meridionale di Serie C: la Vis Reggio Calabria ha tesserato quel James Warwick che condusse Mazara alla promozione una stagione fa.
Solo in settimana è arrivato un quadro più chiaro sulle partecipanti siciliane e calabresi: Acireale, Green Bk Palermo, Gela, Empedocle, le neopromosse Siracusa, Milazzo, Ragusa e San Filippo, le ripescate Fp Sport Messina, Costa d’Orlando e Cefalù, probabilmente anche Patti (proveniente dalla Promozione e rilanciata dall’eterno Pippo Sidoti), più Vis, Cosenza e Crotone. Ancora però permangono dubbi sulla partecipazione dei gelesi (con Salvatore Bernardo già nuovo coach) e dei crotonesi. Siracusa pare la più attiva: preso coach Bordieri, potrebbero arrivare il play Vitale e il cecchino Casiraghi, visti insieme a Gravina, oltre al lungo Grasso; le conferme di Agosta, Bonaiuto, Alescio e Messina sono in dirittura d’arrivo.
Anche in Serie C regionale si sta schiarendo il quadro, con la possibilità di fare un girone unico a 12 o 13 squadre: sono iscritte Giarre, Paternò, Licata, Amatori Messina, Pgs Sales, Gravina, Santa Croce, Cus Catania, Agatirno e Virtus Trapani, oltre alla neopromossa Spadafora e a Marsala, che ha rinunciato alla C nazionale. Si è arresa Aci Bonaccorsi, vittima di un campo mai pienamente fruibile: tenterà in extremis l’iscrizione in D. Anche la Mia Messina rinuncia, mentre Adrano ha avuto un problema nell’iscrizione on-line e ora la dirigenza si muove per essere riammessa. Gravina ha ufficializzato il nuovo ds (Cinzia Genualdo) e la Pgs Sales lavora per affiancare al parco under tre o quattro senior.
In A1 femminile, a Priolo subentra Napoli. Le risposte dal governo regionale per potersi iscrivere in A2 non sono arrivate: decisione rimandata al 25, giorno dell’incontro col sindaco Rizza. In B si aspetta la chiusura delle iscrizioni (domani) per capire quante squadre saranno al via e, quindi, la formula.

da La Sicilia, p. 36

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...