All’Adrano l’acceso derby normanno

Decisivi la mente Giuseppe Ricceri e il braccio Giorgio Leanza… Paternò tenuto su da Floresta e Grasso, meno incisivi Sortino e Famà… Lo 0-10 decisivo nell’ultimo periodo…

2014-006_paternoadrano

Paternò – Adrano 56-58
Parziali: 14-13, 23-23 (9-10); 39-37 (16-14), 56-58 (17-21).
Palazzetto comunale di Paternò, 11 dicembre, 18:30

Basket Club Paternò: A. Lo Faro © 4, Sortino 15, Fiorito, Santonocito 2, Asero 4, Floresta 11, Famà 3, G. Lo Faro ne, Grasso 17, I. Russo ne. All.: Castiglione.
Sporting Club Adrano: R. Leanza, Ricceri 11, Di Stefano ne, D. Russo 2, D. Bascetta 4, De Masi © ne, G. Leanza 25, Bulla 8, M. Bascetta 4, Amoroso 4, U. Bascetta. All.: Morelli.
Arbitri: Perrone e Puglisi. Udc: Quartarone e Gigliuto.

Una battaglia all’ultimo canestro ha infiammato la palestra di via Bologna: il derby normanno tra Paternò e Adrano si conclude con la vittoria inequivocabile della squadra ospite. Protagonisti assoluti sono stati Giuseppe Ricceri (la mente) e Giorgio Leanza (il braccio), che permettono al quintetto di Morelli di prendere il largo fino alla doppia cifra di scarto negli ultimi minuti di gara, poi ricuciti da due triple di fila dell’incostante Sortino.

È stato un finale inatteso per una gara che ha vissuto d’equilibri. L’inizio contratto per entrambe (forse a causa del freddo?), senza canestri per tre minuti, è stato sbloccato da Antonio Bulla: 0-6 e partita decisa proprio da questo primo strappo. Perché i ragazzi di Castiglione hanno problemi al tiro, soprattutto da sotto l’anello, ma si svegliano grazie a Maurizio Grasso, uno dei tanti ex che sente la partita più di tutti gli altri. Il primo sorpasso arriva dalla lunetta. I padroni di casa, tuttavia, non approfittano dell’inerzia per prendere il largo: si continua così a giocare punto a punto.

Il pubblico attende la zampata dei biancorossi che metta ko gli ospiti; Grasso si fa male ed esce, Ivan Floresta ci prova con sei punti di fila, Sortino gira meglio, ma ancora molti errori permettono ad Adrano di rimettersi in carreggiata e rispondere colpo su colpo. Manca il solito apporto di Famà e quando Grasso rientra, nell’ultimo quarto, la partita è già compromessa: la tripla di Floresta illude, poi il trio Ricceri-G. Leanza-Bulla è decisivo per mettere a segno uno 0-10 che di fatto chiude la gara, malgrado gli ultimissimi accesi secondi.

In vista della Poule Retrocessione, il derby permette agli adraniti di mettersi al sicuro con gli scontri diretti. Paternò invece dovrà vincere almeno contro Giarre e Santa Croce per sperare di affrontare la seconda fase con serenità.

da Basket Catanese e RealBasket Sicilia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...