Giarre cede solo nel finale contro il Cus Catania

Partita a lungo in equilibrio, le squadre si rispondono a tono… Gli strappi decisivi di Leonardi, Dinicola e Arcidiacono… Quattropani ovunque, Caminiti cecchino…

Cus Catania – Giarre 69-64
Parziali: 18-15, 38-34 (20-19); 48-46 (10-12), 69-64 (21-18).
Palestra Cus di Catania, 14 dicembre, 19:00

Cus Catania 2003: Arena, Dinicola 14, Tracuzzi © 4, Elia 14, Bonaccorsi 8, Strano 4, Porto 7, Arcidiacono 11, Leonardi 7, Sgroi, Chen ne. All.: Malagò.
Basket Giarre: D’Urso 2, Di Bella 6, Scandurra ne, Quattropani © 18, Caminiti 18, Ciaurella 9, A. Cantarella, Maccarrone 2, Pappalepore ne, Minardi 9. All.: D’Angelo.
Arbitri: Filesi e Giunta. Udc: Borzì e Ursino.

Arcidiacono e Quattropani (foto R. Quartarone)
Arcidiacono e Quattropani (foto R. Quartarone)

Il Cus Catania soffre ma vince la quinta partita di fila, la prima nel girone di ritorno, contro un buon Giarre che issa bandiera bianca solo quando si ritrova senza tre titolari e una serie di falli rende il divario non più colmabile. La squadra di Ignazio D’Angelo inanella così la quarta sconfitta di fila e inizia a guardarsi le spalle in classifica da Adrano e PGS Sales.

Alla Palestra del Cus va in scena un match divertente, con due formazioni che giocano alla pari e rispondono a tono ogni attacco. I primi 10’ vivono di continue alternanze: Arcidiacono inizia con il piglio giusto, ma l’uomo-ovunque Quattropani e Ciaurella rispondono in fretta (5-6). La schiacciata di Bonaccorsi e l’assist di Porto per Elia fanno pensare a uno strappo (13-8), ma il 2+1 di Quattropani e la tripla di Ciaurella ribaltano il punteggio (13-14). Il 2+1 di Bonaccorsi riporta su i cussini, Leonardi realizza quattro fondamentali punti di fila (28-20). Dopo cinque punti di Dinicola, il massimo vantaggio arriva grazie alla tripla di Porto (36-26).

Di Bella supera Dinicola (foto V. Criscione)
Di Bella supera Dinicola (foto V. Criscione)

Giarre però è ben organizzata e ha un quintetto solido. Lo dimostra il cecchino Caminiti, che realizza otto punti di fila (di cui due triple, 36-34). Il terzo periodo è inguardabile per entrambe: tanti falli, tanti liberi e pochi canestri dal campo. Il Cus fa di tutto per farsi raggiungere, Minardi ci prova, ma il pareggio non arriva. Si deve attendere Caminiti, nell’ultima frazione, per l’equilibrio (48-48). Leonardi da tre, il 2+0 di Elia e il 2+1 di Arcidiacono sembrano chiudere la pratica (56-51), ma Quattropani da solo riagguanta il pareggio a quota 57. Da lì, però, i falli sono decisivi: tecnico a D’Angelo, fuori Quattropani e Minardi, Caminiti ko dopo uno scontro con Elia. Sul 68-60 calano i titoli di coda.

Martedì il Cus tornerà in campo per il proibitivo recupero contro Ragusa; domenica prossima i giarresi ospiteranno Aci Bonaccorsi, mentre il Cus andrà a Siracusa.

da Basket Catanese e RealBasket Sicilia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...