Catania s’aggiudica lo ‘spareggio’ contro Napoli

Sara Bocchetti mattatrice, ma esce anzitempo per cinque falli… La svolta nel terzo periodo… Si gioca punto a punto… Ultimo canestro decisivo di Tania Seino…

Olympia – Saces 66-63
Parziali: 16-17, 33-40 (17-23); 54-49 (21-9), 66-63 (12-14).
PalaCatania di Catania, 7 dicembre, 18:00

Olympia 68 Catania: Guerri 3, Buzzanca 23, Servillo ne, Pavia 8, Seino 18, Anechoum, La Manna ne, Melissari 5, Březinová 9, Antonelli. All.: Porchi.

Saces Dike Napoli: Mitongu 2, Moretti ne, Maffenini 9, Cupido 3, Di Costanzo, Costa 2, Bocchetti 29, Pastore 10, Gentile ne, Gross 8. All.: Orlando.

Arbitri: Nicosia e Perrone.

Spettatori: 100 circa.

Certe partite sembrano segnate sin dall’inizio. Ieri Sara Bocchetti rischiava di decidere da sola la sfida tra Catania e Napoli, entrambe appaiate al secondo posto a quota otto e impegnate in una sorta di spareggio per chi dovrà accedere alla Poule Promozione. La strada è lunga, ma la guardia arancioblù poteva chiudere la pratica con il suo 7/10 da tre, le sue giocate difensive (tre palle recuperate e quattro rimbalzi) e le sue incursioni in tandem con l’ex nazionale Pastore.

E invece no. Bocchetti ha chiuso la gara anzitempo per i cinque falli subiti, mentre Catania ha fatto la sua grande partita in difesa. Malgrado in attacco Pavia sia stata meno brillante del solito e siano mancati i canestri di Březinová, è stato il tandem Seino-Buzzanca a trascinare alla vittoria le biancorossazzurre, grazie a un terzo quarto perfetto soprattutto sul piano difensivo e di grande intensità.

La svolta arriva quando Maffenini porta le sue sul +9: la reazione è veemente, in pochi minuti Buzzanca cambia la gara, l’Olympia ricuce, pareggia, passa in vantaggio, va fino al +6. Malgrado nell’ultima frazione Napoli recuperi, passi ancora in vantaggio e metta il fiato sul collo fino al canestro di Seino a pochi secondi dal termine, la formazione di Porchi resiste fino all’ultimo e festeggia un risultato insperato. Napoli, comunque, piange da un solo occhio: ha preservato la differenza canestri nello scontro diretto (all’andata vinse di otto).

La classifica, in attesa di Battipaglia-Ariano, vede in testa il trio Catania-Brindisi-Ariano a quota 10 punti. Per la terza giornata, l’Olympia se la vedrà contro l’altra big del girone, Ariano Irpino, in trasferta. Napoli invece sarà di scena contro il fanalino di coda Viterbo.

Roberto Quartarone
Twitter: @rojoazul86

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...