Co.co.co./co.co.pro.: i compiti dei lavoratori non devono essere “esecutivi” e “ripetitivi”

PALERMO – La L. 99/2013, che ha convertito il Dl Lavoro (76/2013), prende in considerazione anche co.co.co., cioè le collaborazioni coordinate e continuative, e co.co.pro., le co.co. a progetto. All’art. 7, infatti, sono state introdotte delle novità per quei lavoratori che non sono ufficialmente dei lavoratori dipendenti, per i quali non c’è un vincolo di subordinazione.
La prima novità è la modifica del Dlgs 276/2003, che attuava la legge Biagi (L. 30/2003). Dal comma 2c iniziano le novità per l’art. 61, proprio sui contratti a progetto. Il progetto per il quale viene instaurata la collaborazione non può comportare più lo svolgimento di compiti meramente esecutivi e ripetitivi, mentre prima c’era la possibilità di scegliere tra solo esecutivi o solo operativi. Questi compiti possono essere individuati dai contratti collettivi stipulati con i sindacati più rappresentativi a livello nazionale.
Il comma 2c-bis, invece, afferma che “se il contratto ha per oggetto un’attività di ricerca scientifica e questa viene ampliata per temi connessi o prorogata nel tempo, il progetto prosegue automaticamente”. In altre parole, il contenuto del progetto diventa sempre più centrale nel rapporto di lavoro, perché è ciò che determina la durata del rapporto di lavoro.
Il contratto tra il datore di lavoro e il co.co.pro. dovrà essere scritto in ogni caso e non più solo “ai fini della prova”. Il comma 2d ha infatti soppresso queste quattro parole dal Dlgs precedente. Bisognerà quindi indicare nel contratto la descrizione del progetto, individuare il contenuto che lo caratterizza e quale sia il risultato finale a cui si punta. C’è anche una sanzione per la mancata indicazione del risultato: il contratto diventa automaticamente a tempo indeterminato.
Il comma 5d, infine, punta a tutelare i anche i lavoratori co.co.co. e co.co.pro. dalle “dimissioni in bianco”. È stato esteso anche a queste due figure professionali l’obbligo di convalida della risoluzione anticipata del contratto di lavoro tramite il centro per l’impiego o la direzione territoriale del lavoro. Il riferimento è a quelle dimissioni presentate (da lavoratrici e lavoratori) durante il periodo di gravidanza o durante i primi tre anni di vita del bambino o nei primi tre anni di accoglienza del minore adottato o in affidamento. Le sanzioni per il datore di lavoro vanno da 5 mila a 30 mila euro. Questa disciplina era stata introdotta dalla L. 92/2012 (la riforma Fornero).

PALERMO – Co.co.co. e co.co.pro. sono due categorie di lavoratori che afferiscono alla stessa area, ovvero quella dei collaboratori coordinati e continuativi con o senza un progetto. Sono detti anche parasubordinati, visto che non si configurano né come lavoratori autonomi né lavoratori dipendenti. Non esiste un vincolo di subordinazione tra il datore di lavoro, ma solo un rapporto unitario e continuativo; perciò il loro compito può essere svolto in piena autonomia operativa.

Il contratto stipulato deve elencare la durata della prestazione, anche ipotizzata nel caso in cui il progetto o il programma che si deve portare avanti non abbia date certe. Il contenuto di ciò che si deve realizzare va illustrato, così come dev’essere quantificato il corrispettivo, che tenga conto della natura e della durata del progetto o programma e non esclusivamente del tempo della prestazione lavorativa. Il compenso dev’essere proporzionato a quantità e qualità del lavoro e in linea con quanto prendono simili prestazioni di lavoro autonomo nella stessa area geografica.

dal Quotidiano di Sicilia, p. 17

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...