Scuola, solo 587 assunzioni a tempo indeterminato in Sicilia

PALERMO – Per l’anno scolastico 2013/2014, il ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, ha annunciato che saranno autorizzate le assunzioni di 11.268 docenti a livello nazionale. Tuttavia, la Sicilia avrà la possibilità di effettuare assunzioni a tempo indeterminato per un massimo di 587 unità, il 5,2 per cento del totale. La metà sarà formata dai vincitori del concorso a cattedre, l’altra dalle graduatorie dei precari. Di questi, 63 saranno inseriti nella scuola dell’infanzia, 31 alla primaria, 216 alle medie, 196 alle superiori, 3 nei convitti ed educandati, 78 saranno invece insegnanti di sostegno. “Già al momento della sua indizione – spiega Luca Cangemi della comitato politico nazionale Prc – avevamo denunciato il carattere truffaldino del concorso per gli insegnanti, voluto dal ministro Profumo. Un’operazione di facciata volta a nascondere la conferma dei tagli della Gelmini, aggravati dagli effetti della riforma Fornero. Adesso il governo Letta aggiunge a questa vicenda tristissima un tono beffardo e insultante, disponendo un numero d’immissioni risibile. La scuola è ancora vittima delle politiche di tagli e con essa il futuro del paese. La Sicilia è, una volta di più, drammaticamente colpita. È necessario tornare in piazza, per difendere i diritti di generazioni di lavoratori e lavoratrici della scuola per impedire il definitivo smantellamento della scuola pubblica”.

dal Quotidiano di Sicilia, p. 21

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...