Borghezio si autosospende, Kyenge sarà invitata al Parlamento europeo

STRASBURGO (Francia) – Mario Borghezio si è autosospeso dal suo gruppo al Parlamento europeo, l’Efd, in attesa che i colleghi decidano su un’eventuale espulsione. Ha così ottenuto già un risultato Stefano Corradino, promotore della petizione su Change.org per censurare le affermazioni dell’esponente della Lega Nord contro il ministro Cécile Kyenge. Dopo esser stato ricevuto ieri dal Parlamento europeo, con i leader dei principali gruppi politici che hanno ricevuto e ascoltato le ragioni dei 130 mila firmatari, ha incassato il sostegno anche del presidente Martin Schulz. “Condividiamo le vostre preoccupazioni e vi supportiamo – ha spiegato il capogruppo dei socialisti e democratici, Hannes Swoboda –. I gruppi parlamentari insieme si sono espressi, così come il presidente Schulz, e dobbiamo continuare a condannare questi attacchi razzisti e sessisti”. Daniel Cohn-Bendit (Verdi) ha proposto infine di chiedere alla commissione Libertà civili, di cui Borghezio fa parte, di invitare il ministro Kyenge. (rq)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...