La Rainbow cambia ritmo e si qualifica per lo spareggio

La Nova Bk. in vantaggio a metà gara, poi s’innervosisce e si perde… Il break decisivo nel terzo periodo, con La Manna e Villarruel… Concreta Guerri in difesa… Oggi le gare-2 delle finali dei gironi campano e umbro…

Rainbow – Castellammare 62-35
Parziali: 9-11, 15-17 (6-6); 33-24 (18-7), 62-35 (29-11).
Rainbow Catania: Guerri 11, Ferlito © 4, Gambino 2, Bellomia 3, Grima, Terranella, Gambuzza 4, La Manna 16, Accolla 2, Quadarella 2, Vinci, Villarruel 18. All.: Bianca.
Nova Bk. Castellammare: V. Rappa, Ganci 4, Fazio 4, Lentini 6, Vaccaro © 2, M. Lo Porto 3, Gattini 16. All.: D’Anna.
Arbitri: Arbace e Massari.

La concreta Giorgia Guerri a canestro
La concreta Giorgia Guerri a canestro

È stato un thriller, con tensione e suspense, concluso con la festa al centro del parquet di un PalaGalermo pieno: la Rainbow Catania ha vinto gara-3 della finale play-off di B femminile contro Castellammare e si è guadagnata l’accesso allo spareggio interregionale di fine maggio. Nessuna delle due squadre ha brillato, oscurate anche dall’illuminazione che ha lasciato in penombra metà campo per una ventina di minuti, ma alla fine la panchina lunga delle catanesi ha fatto la differenza. Tra infortuni e indisponibilità, la Nova si è infatti presentata solo con sette giocatrici e ha concluso con quattro elementi in campo.

E dire che erano le catanesi, alla vigilia, in difficoltà: Andrea Bianca ha recuperato in extremis Ferlito (decisiva in vari frangenti) e Terranella, e ha rischiato Grima, che però non è rimasta in campo più di un paio di minuti. In campo ci va chi è più in forma, ma non si vede. Per due periodi, tutte le bianche e le nere si segnalano più per gli errori che per i canestri. Tra palle perse (due clamorose ne ruba la concreta Guerri a Lo Porto, una la play ospite che imbecca Lentini per il massimo vantaggio ospite, 13-17) e falli, a metà gara già Gambino e Vaccaro hanno quattro “P” sul referto.

Ritmi e precisione cambiano dopo l’intervallo lungo. Un’ottima La Manna (al rimbalzo e in attacco) impatta sul 17-17, Villarruel segna da tre e in contropiede e il break è decisivo: 11-0. Gattini sbaglia tanto e finisce anche lei al quarto fallo, così come Lo Porto. Castellammare non riesce più giocare, la Rainbow si esalta e continua a crescere. La tensione sale dopo il blackout: capitan Vaccaro si lamenta con gli arbitri della luminosità, D’Anna s’infuria con Bianca per due time out chiesti quando il divario è già incolmabile. Il minuto chiamato dalle nero arancio solo per applaudire la cinquantina di tifosi accorsi chiude le ostilità, anche perché in cinque contro quattro (fuori Vaccaro, Lo Porto e Ganci) c’è poco da fare.

La Rainbow dovrà attendere un po’ prima di conoscere l’avversaria. Si disputano oggi infatti le gare-2 delle finali play-off dei due gironi dai quali si delineeranno le due formazioni ammesse allo spareggio preliminare. In Campania, il Basket Ruggi Salerno è avanti per 1-0 sulla Nab Marigliano, in Umbria l’Adriatica Basket Pescara ha vinto la prima contro la Siri Store Gualdo.

da Basket Catanese e RealBasket Sicilia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...