San Fratello dimenticato dai deputati siciliani

SAN FRATELLO (ME) – Abbiamo recentemente intervistato il sindaco del Comune nebroideo, Salvatore Sidoti Pinto. A distanza di oltre due anni dalla frana di San Valentino – il dissesto idrogeologico causato dal maltempo e che ha danneggiato pesantemente il quartiere Stazione e contrada Riana – San Fratello è stato “dimenticato” dal Governo centrale e addirittura ignorato dai deputati siciliani.

“Non ho fatto sconti – ci spiega il sindaco – nel non giustificare l’assenteismo totale di tutta la deputazione, soprattutto dei deputati della provincia di Messina: sono al servizio del padrone. Insieme a Caronia, Castell’Umberto, Sant’Angelo di Brolo e altri Comuni siamo stati completamente dimenticati. Mentre la Lega ha avuto potere e forza di richiedere quanto spettava alle popolazioni colpite dal maltempo nel Nord Italia, i nostri rappresentati non hanno un potere tale da fare le proprie richieste. L’atteggiamento giusto è quello nei confronti del Nord, non capisco perché lo stesso atteggiamento non sia stato assunto nei confronti della Sicilia”.

Sidoti Pinto confronta anche la recente situazione di Saponara con i disastri di Genova: “Dopo l’alluvione a Saponara, ci sono voluti tre mesi perché si facesse l’ordinanza della presidenza del Consiglio dei ministri, mentre per Genova è stata emessa subito. Perché siamo siciliani? Io però mi sento italiano tanto quanto i concittadini del Nord”.

dal Quotidiano di Sicilia, p. 16

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...