Di Risio parla a la Repubblica “Lavoriamo per una soluzione”

PALERMO – Il presidente della Dr Motor, Massimo Di Risio, colui il quale dovrebbe salvare l’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese dalla chiusura definitiva, torna a parlare dopo l’incontro di lunedì con i vertici della Regione siciliana. Con un’intervista pubblicata da la Repubblica, l’imprenditore rimane comunque ambiguo sul futuro dei lavoratori termitani.

“Il progetto non è affatto tramontato – ha spiegato a Geraldine Pedrotti -. Siamo in ritardo, ma non è dipeso da noi: bastano 15 milioni per portare in pareggio il bilancio dell’azienda e accedere al mutuo, ma non abbiamo questi soldi. Il 4 giugno al tavolo al ministero dello Sviluppo chiarirò tutto”.

Se la situazione non si sbloccasse entro il 30 giugno, tuttavia “potremmo prendere in considerazione l’idea di mandare all’aria Termini Imerese e tornare a produrre con i partner cinesi. Agli operai – conclude Di Risio – dico che lavoriamo giorno e notte per risolvere il problema”.

dal Quotidiano di Sicilia, p. 4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...