Paolo Pizzo, una vittoria per tutta la Sicilia

Piazza Università parata a festa si riempie in fretta per la serata più siciliana del mondiale di scherma: ieri sera sono stati presentati gli italiani che hanno vinto medaglie nella quarta giornata del mondiale di scherma, particolarmente ricca. I due ori sono il motivo di tanto interesse: si tratta del palermitano William Russo, atleta paralimpico categoria C, e soprattutto del catanese Paolo Pizzo (entrambi nella spada). Sono saliti sul palco anche le altre due medaglie del mondiale paralimpico: l’argento Loredana Trigilia (sciabola categoria A) e il bronzo Matteo Betti (spada categoria A).

Tanti applausi, tanti complimenti e uno spazio dedicato esclusivamente agli atleti italiani che entrano nella scia aperta dai più famosi Montano e Vezzali, protagonisti alle finali di martedì sera. I tre atleti paralimpici hanno espresso la loro soddisfazione e la loro emozione, applauditi dal folto pubblico. Ma gli applausi sono stati soprattutto per Paolo Pizzo, beniamino di casa, e anche reduce da un bagno di folla al Pala Ghiaccio.

Pizzo ha disputato un’ottima finale vincendo contro l’olandese Bas Verwijlen, a detta di molti la migliore gara vista fino a quel momento al mondiale. Il 27enne è presentato sul palco da Chiara Murabito, che sottolinea un suo tatuaggio che raffigura l’Etna: «L’ho voluto per il grande attaccamento che ho per la mia terra – spiega con la medaglia d’oro al collo – Mi manca la mia città e il tifo che ho avuto al PalaGhiaccio mi fa capire perché il Catania Calcio quando è in casa gioca meglio. Dedico l’oro alla mia famiglia che mi ha sempre supportato e sopportato».

La presentazione di una medaglia d’oro catanese è il momento migliore per ricordare quanto sia importante questa manifestazione per la città. Ci pensa il presidente della Federazione italiana scherma Giorgio Scarso, modicano di nascita: «È una grande soddisfazione per tutto il territorio siciliano, una vittoria che premia un lavoro che inizia da bambini e, grazie a società e maestri, permette di arrivare a questi livelli. Il mondiale a Catania è un evento al di là dell’immaginabile. Sulla finale, è chiaro che Paolo Pizzo ha tirato da campione del mondo, con padronanza dell’assalto».

A margine dei tanti complimenti, l’attenzione tornerà su Pizzo sabato 15, con la gara di spada a squadre. Sognando un’altra medaglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...