Elephant-Valverde 33-35

MD Immobiliare-Valverde 33-35
PalaZurria di Catania, 28 gennaio, 19:45

MD Immobiliare Catania: Villari 2, Capodicasa 4, Cocuzza 12, Comito 4, Ditta, Guastella 5, Santonocito ne, Perrotta 6, Cirica, Nicotra ne, Lo Faro, Giachino ne. All. Platania.
Basket Club Valverde: Annino, Di Prima ne, Saporito, Toscano ne, Musmeci, Costa 2, D’Arrigo, Re 13, Messina A 1, Messina R, Indelicato 13, Leotta 6. All. Corallo
Arbitri: G. Luca di Catania e L. Barbagallo di Aci Sant’Antonio.
Parziali: 7-10, 11-27 ( 4-16 ), 21-32 ( 10-6 ), 12-3 ( 33-35 ).

leotta

SAPIENTE. Rosario Leotta guida sapientemente la squadra [H. Aito].

Il copione si ripete, la storia fa il bis (o il tris?) Al PalaZurria è andata in scena una partita assurda, giocata dagli ospiti, il Valverde, esattamente come l’ultima gara nell’ex mattatoio: due periodi da dominatori assoluti, due periodi da comparse. E anche i padroni di casa, l’Elephant, concedono il bis: seconda sconfitta consecutiva, seconda partita sotto i quaranta punti. Se vogliamo, è il tris perché si può fare un parallelo con la partita della scorsa stagione: Valverde-Elephant 53-51.

Partita strana quella, partita strana questa. Tutto è per l’Elephant: la posizione in classifica, la quantità di azioni, l’inerzia della gara. Ma alla fine è il Valverde a portare a casa i due punti. Ieri Corallo è partito con un quintetto fisico e aggressivo (Leotta, Re, Messina, Messina e Indelicato), dando un segnale forte a Platania: c’è da sudare per vincere. E gli ospiti vanno in vantaggio da subito, sapientemente guidati da Rosario Leotta sul perimetro e da Dario Indelicato nel pitturato.

re

INARRESTABILE. Seby Re, inarrestabile, contrastato da Guastella [H. Aito].

Il vantaggio è comunque esiguo, il punteggio contenuto. La difesa del Valverde lavora bene contro un attacco elefantino che costruisce tanto ma segna poco. Ogni ripartenza è sfruttata a dovere dai biancorossi, che dal 10’ al 20’ sono trascinati dall’inarrestabile Seby Re: con una striscia di 2-15, la guardia è protagonista dell’allungo decisivo con 11 punti, tanta personalità e anche un ottimo contributo in difesa. I gemelli Messina spengono Comito e si impadroniscono dell’area difensiva, mentre Costa e D’Arrigo fanno riprendere fiato ad Indelicato. L’Elephant non c’è: statico e prevedibile, la manovra d’attacco non è mai incisiva e la difesa lascia spazi immensi.

Qualcosa cambia con l’intervallo lungo. I rossoblù corrono il doppio, difendono molto più forte e rimontano. Gli errori da tre di un inguardabile Guastella (ne segna una in tutta la partita a fronte di una quantità innumerabile di tentativi) e in contropiede di Perrotta non permettono però un ulteriore riavvicinamento. Nel Valverde, solo l’inesauribile Indelicato sembra giocare ora: Leotta è l’unico play credibile (Annino e Musmeci si segnalano più per gli errori che per altro), Re perde un po’ di lucidità, i gemelli e Saporito difendono bene ma non vedono il canestro.

indelicato

INESAURIBILE. Dario Indelicato, appena rientrato e già decisivo [H. Aito].

Inizia quindi l’Elephant-show degli ultimi 10’. Aggressivi, pressando un po’ più del normale, i padroni di casa mettono in grave difficoltà l’attacco ospite, che non riesce più a segnare. A metà del periodo, la rimonta pare concretizzarsi. Cocuzza porta i suoi sul -3 (29-32) e dalla lunetta al -2. Antonio Messina sfrutta un fallo subito segnando un libero, primo punto del periodo. Nell’azione successiva, Guastella riceve al centro del trapezio e segna: 32-33. Valverde è in ambasce in attacco, ma tiene in difesa finché il perfetto assist di Tony Messina per Indelicato frutta il 32-35 nel momento più insperato. Il primo fa poi il quinto fallo su Cocuzza, baluardo elefantino: è 1/2 dalla linea della carità. A meno di un minuto, Valverde perde l’ennesima palla in attacco, Cocuzza sbaglia da tre e poi fa fallo su Rosario Messina: 0/2! Sempre la guardia rossoblù ha poi tra le mani la tripla della vittoria, ma la sbaglia e Leotta recupera il pallone dopo un rimbalzo conteso: gli arbitri fischiano e finisce con la vittoria valverdese.

Hikoichi Aito
(comunicato B.C. Valverde)

Sconfitta meritata per l’Elephant contro un coriaceo Valverde, capace di approfittare dei tantissimi errori della squadra di casa. Complice un secondo quarto deficitario da parte degli avversari, la squadra ospite accumula un vantaggio considerevole, e nulla è valso il disperato tentativo di rimonta, culminato col tiro della vittoria sbagliato a 10 secondi dalla fine.

Comunicato Elephant

Annunci

2 pensieri riguardo “Elephant-Valverde 33-35

  1. Ahahah finalmente! bravo saro..il primo passo è ammetterlo..applicati di più in allenamento e vedrai che almeno uno lo fai la prox volta 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...